Cos'è una vetrofania e qual è il suo scopo

  • Autore: Salvatore Catarinicchia
  • 07 nov, 2017
vetrofania interna

La vetrina è da sempre il luogo per eccellenza in cui pubblicizzare i prodotti e i servizi della propria azienda. Tuttavia gli oggetti esposti non sono l’unico fattore da prendere in considerazione: infatti anche la vetrata stessa può assumere un ruolo di primo piano grazie all’uso delle vetrofanie, pellicole adesive in PVC personalizzabili, che permettono di rendere una vetrina davvero unica fin dal primo sguardo.

Le caratteristiche che contraddistinguono una vetrofania di buona qualità e applicata a regola d’arte sono poche ma fondamentali: ottima risoluzione dell’immagine, applicazione uniforme e priva di bolle d’aria, assenza di residui di adesivo dopo la rimozione, resistenza al sole e alle intemperie.

Vetrofania interna o esterna?

Al di là delle ovvie differenze qualitative, non tutte le vetrofanie sono uguali: infatti ne esistono diversi tipi, da scegliere in base alle proprie esigenze e all’uso che se ne intende fare. Le vetrofanie possono essere su base bianca o trasparente, oppure realizzate sagomando a proprio piacimento una pellicola colorata.

Inoltre possono essere applicate dal lato interno o esterno della vetrata, anche se in entrambi i casi il disegno sarà pensato per essere visto dai passanti che si trovano fuori dall’edificio. Quelle interne sono ovviamente più resistenti, poiché non sono sottoposte direttamente agli agenti atmosferici; sono quindi consigliate per decorazioni “fisse” destinate a essere utilizzate per diversi anni.

Le vetrofanie esterne sono invece più facili da rimuovere e possono essere un’ottima soluzione per una decorazione temporanea, come nel caso della vetrina natalizia o del periodo dei saldi. Entrambe le tipologie devono comunque lasciar passare la luce, pur rimanendo ben leggibili. Si può anche scegliere di coprire l’intera vetrata in modo da illuminare l’interno senza rinunciare alla privacy, come nel caso della zona riservata agli uffici e all’amministrazione.

Veicolare un messaggio

A differenza dell’insegna di un negozio, la vetrina è “ad altezza occhio” ed è senza dubbio l’elemento su cui i potenziali acquirenti focalizzano maggiormente l’attenzione. Una vetrofania originale e insolita renderà la vetrina immediatamente riconoscibile e contribuirà a comunicare l’immagine che il brand vuole dare di sé.

Tutto si basa quindi su un colloquio approfondito con lo studio grafico, che si occuperà di trasformare in immagini la strategia comunicativa del cliente. Elegante o irriverente, discreto o coloratissimo: qualsiasi sia lo stile che rispecchia al meglio lo spirito della tua azienda, la parola d’ordine è senza dubbio fantasia. Vietato passare inosservati!
Autore: Salvatore Catarinicchia 07 nov, 2017

La vetrina è da sempre il luogo per eccellenza in cui pubblicizzare i prodotti e i servizi della propria azienda. Tuttavia gli oggetti esposti non sono l’unico fattore da prendere in considerazione: infatti anche la vetrata stessa può assumere un ruolo di primo piano grazie all’uso delle vetrofanie, pellicole adesive in PVC personalizzabili, che permettono di rendere una vetrina davvero unica fin dal primo sguardo.

Le caratteristiche che contraddistinguono una vetrofania di buona qualità e applicata a regola d’arte sono poche ma fondamentali: ottima risoluzione dell’immagine, applicazione uniforme e priva di bolle d’aria, assenza di residui di adesivo dopo la rimozione, resistenza al sole e alle intemperie.
Autore: Salvatore Catarinicchia 18 ott, 2017
Car wrapping e branding aziendale, una coppia vincente!
Sempre più spesso aziende, locali e attività commerciali scelgono il car wrapping come strumento per farsi conoscere, in alternativa o in aggiunta al classico cartellone pubblicitario.
Ma in che cosa consiste esattamente?
Autore: Salvatore Catarinicchia 25 set, 2017
Pubblicità tradizionale o digitale? Meglio entrambe!

Una campagna pubblicitaria ben studiata è senza dubbio uno strumento indispensabile per qualsiasi azienda: un prodotto poco o male reclamizzato infatti è inevitabilmente destinato al fallimento. Ciononostante una domanda regna sovrana al giorno d’oggi: è meglio utilizzare il proprio budget per proseguire con la pubblicità tradizionale, oppure lanciarsi a capofitto nel mondo del digitale?

La risposta, naturalmente, è tutt’altro che scontata; cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza.
Share by: